Trekking in Grecia: clima e periodo ideale

I mesi migliori per pianificare un’escursione nelle isole greche

La maggior parte del territorio greco rappresenta il paradiso ideale per gli amanti delle escursioni: tra mare e montagna, questa fantastica terra offre l’opportunità di scoprire paesaggi sempre diversi. Ma quali sono i periodi migliori per visitare la Grecia e le isole che la compongono percorrendo a piedi i percorsi escursionistici?

Come prima cosa dobbiamo fare una piccola distinzione: Per prima cosa bisogna tener presente il fatto che i percorsi più popolari sono ben tenuti, altri sono sentieri naturali e tracciati immersi nella vegetazione, altre ancora sono lunghe tratte sterrate che collegano insediamenti remoti ad alta quota. Alla luce di questo fattore, scoprire il clima migliore prima di avventurarsi in un’esperienza di trekking è di fondamentale importanza.

Generalmente la primavera (dal mese di aprile al mese di maggio) è il periodo migliore per le escursioni; la campagna è rigogliosa e coperta di fiori selvatici, e le piogge sono poco frequenti. Anche l’autunno (da settembre a ottobre) è da considerarsi un ottimo periodo. I tour escursionistici organizzati si svolgono principalmente in aprile-maggio o settembre-ottobre poiché le temperature sono molto più confortevoli rispetto al caldo implacabile di luglio-agosto. La primavera è inoltre il momento migliore per una vacanza a piedi in Grecia se si desidera incontrare gente del posto ed assaporare usi e costumi locali in completa tranquillità, evitando il boom di turisti che invadono le spiagge e i siti di interesse nei periodi di alta stagione. L’autunno, allo stesso modo, rappresenta un momento incantevole per via del clima tiepido e dell’assenza del turismo di massa. In questo modo gli amanti del trekking potranno godere completamente dei paesaggi, e il piacere del viaggio sarà decisamente maggiore.

Un altro fattore da tenere in considerazione nella scelta del periodo migliore è la destinazione: se si decide di visitare Itaca, ad esempio, bisognerà tenere presente che nei mesi di giugno e luglio si tiene il festival estivo (Panigiri), caratterizzato da degustazioni di prodotti tipici e balli locali, e che rappresenta ogni anno un forte richiamo per i turisti. Se si ha intenzione di visitare Rodi ed effettuare un’escursione nella Valle delle Farfalle a Petaloudes, bisognerà organizzare la vacanza in agosto, periodo nel quale queste meravigliose creature ricoprono la vegetazione dando vita ad uno spettacolo senza pari.

Inoltre, è bene tenere presente che i mesi che consentono un notevole risparmio soprattutto dal punto di vista delle strutture ricettive sono quelli di marzo, aprile, maggio, ottobre e novembre e che l’alta stagione nelle isole greche va da fine giugno a inizio settembre. Agosto rimane ovviamente il mese più caldo, più trafficato e più costoso.

Scopri RodiTrekking

pacchetti completi per gruppi, con più di 15 itinerari nella meravigliosa isola di Rodi

Scopri di più >